mercoledì 5 novembre 2008

Tarzan

Vagando tra le reti televisive per seguire le elezioni americane, improvvisamente mi sono imbattuto in un volto che avevo già visto. Era un tale che, adagiato nel soporifero salotto di Bruno Vespa, stava commentando l'esito elettorale.
Dopo aver creduto di essermi addormentato, ho frugato tra i ricordi e l'ho riconosciuto.

Vincenzo Scotti, democristiano di lunghissimo corso, napoletano, classe 1933, già deputato, già ministro, già sindaco di Napoli, oggi sottosegretario agli esteri del governo Berlusconi. Per la strordinaria capacità si saltare da una corrente all'altra della DC era chiamato Tarzan. Scommetto che in questo governo c'è anche Cita.

4 commenti:

lucio ha detto...

benvenuto

diogene ha detto...

Benvenuto a te Lucio.

tic ha detto...

Benvenuto...

Gran post.

yodosky ha detto...

Cita è alle Pari opportunità, mi pare...