domenica 16 novembre 2008

Liberate Mara!

No, no. Non scado nel volgare. Non mi ci metto anch'io. Non farò battute scontatissime. Non mi interessa la sua vita privata e, soprattutto, non ho i soldi per pagare una querela.
Il mio è un appello umano e civile.
Guardatela: tiratissima e smagrita. Da quando è diventata ministro Mara Carfagna perde peso e verve, sbarra gli occhi e le sue curve si trasformano in spigoli.


La voglio ricordare così: com'era prima e come dovrebbe ritornare. Gentilissima ministro, lasci il governo e torni sui calendari.

10 commenti:

lucio ha detto...

...certo, il potere logora....ma...ma.....allora siamo poprio fortunati! Ci conserveremo belli e vispi....

fritz ha detto...

Ancora qualche mese e sembrerà una di sinistra.

yodosky ha detto...

Sì, vabbè, ma la Gelmini com'era?

yodosky ha detto...

Scusate, me n'è venuta adesso una cattivissima sulla metamorfosi della Carfagna.
Che sia per qualcosa che ha ingoiato?

diogene ha detto...

Come ho già detto, per ragioni finanziarie mi dissocio dalle affermazioni di Yodosky. La Gelmini, mah, Tinto Brass ha dichiarato di trovarla molto intrigante. E se lo dice lui.

yodosky ha detto...

Ma che vuol dire ragioni finanziarie?

diogene ha detto...

Che non posso pagare una querela. E poi in italia se sei dissociato ti danno anche uno sconto di pena.

Insisto, la Gelmini ha un suo fascino...

yodosky ha detto...

Ehi, io mica insinuavo, mi preoccupavo per la sua salute...
tzè.

diogene ha detto...

Mi perdoni. Sa, noi di sinistra pensiamo sempre male.

Anonimo ha detto...

Faccio notare ke la seconda foto nn è la Carfagna, ma Maria Mazza, show-girl napoletana! Sono due persone diverse!