lunedì 16 febbraio 2009

Soru, Veltroni e il rasoio di Occam



Dopo otto ore dalla chiusura non sono stati scrutinati nemmeno un terzo dei seggi per le elezioni regionali in Sardegna. A questo punto in Germania avrebbero già nominato il nuovo governo, ad ogni modo appare chiaro che a vincere sarà il centrodestra.
Il presidente uscente, Renato Soru, ha ottenuto quasi cinque punti in percentuale più della sua coalizione. A brillare per il tonfo elettorale è il Partito Democratico (almeno dieci punti in meno rispetto allo scorso anno).



Guglielmo da Occam è stato il più grande pensatore del Medioevo, con lui si chiuse l'epoca della scolastica; il suo principio metodologico venne chiamato "rasoio di Occam" e, in sostanza, affermava che di tutte le possibili spiegazioni andava sempre preferita quella più semplice.



Ora, volendo applicare una bella rasoiata occamiana alla domanda: "Perché il PD perde in continuazione?" risponderei: "Perché ha un gruppo dirigente che non funziona e andrebbe cambiato. A cominciare dal segretario".
Il signore qui sotto è stato un bravo ministro, si candiderà a segretario del Partito Democratico. Aspetto di capire con quali idee, nel frattempo, speriamo bene.


3 commenti:

Mammifero Bipede ha detto...

Io invece spero che si candidi il signore lì "sopra"...

lucio ha detto...

Spero che "Il Signore" non si candidi...
Per quanto riguarda Bersani, mi sembra un buon riformista...
Vale la pena tentare........ Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio, e portiamo tutt'e due gli occhiali da sole. .

ciao lucio

p.s. spero ci sia una buona discussione...

diogene ha detto...

Occam sarebbe uno splendido segretario. Ma al posto del rasoio adotterei il mitra